Mangiare a Edimburgo

La cucina di Edimburgo è fatta di tradizione, buon gusto ed è ricca di spunti e suggestioni che arrivano dal territorio: formaggi, carni, salmone, verdure. In città si mangia davvero bene e la sua ottima reputazione culinaria innalza in generale il livello della cucina anglosassone. Ovunque vi giriate troverete ristoranti etnici, pub storici, ristoranti di cucina tradizionale scozzese e tanti caffè dove concedersi deliziosi spuntini a base di sandwich e zuppe calde. Il Royal Mile a Edimburgo è il regno della cucina scozzese insieme a qualche ristorante etnico e tanti pub, la New Town è specializzata invece in cucine internazionali e ristoranti a base di pesce fresco, come la zona del porto di Leith, che merita una visita per un succulento pasto di pesce e di crostacei appena pescati.

Facendo un piccolo viaggio all’interno delle specialità tradizionali di Edimburgo, troverete molte cose buonissime da assaggiare. Iniziamo con l’Haggis with neeps and tatties, si tratta di un insaccato di interiora di pecora macinate e unite a cipolla, grasso di rognone, farina d’avena, sale e pepe, il tutto inserito in un budello e cotto nel brodo per circa tre ore. Si serve tradizionalmente abbinato a “neep and tatties”, ovvero due purè, uno di patate e uno di radice di pastinaca. Da provare anche lo Scottish beef&ale pie, uno stufato alla birra racchiuso in uno strato di pasta e cotto al forno; si può gustare in molti locali e trovare in quasi tutti i supermercati. Altro piatto tipico è lo Scotch broth, ovvero il brodo scozzese: carne di agnello o montone stufata lentamente con un assortimento di tuberi, cavolo e orzo perlato. Degno di nota anche il salmone affumicato, salmone a fettine che porta con sè i profumi del mare e dei legni delle Highlands. Passando ai dolci, concedetevi un fudge, dolce mou di zucchero, burro, panna e latte, o uno shortbread, antica ricetta per biscotti con un leggero aroma di limone. Un buon dessert è l’eaton mess, dolce al cucchiaio con panna, fragole e meringhe frantumate, assemblati in strati in un bicchiere trasparente. Infine, parlando di dolci, non dimenticate i famosi scones, soffici panini da gustare con burro e marmellata; ma non fate l’errore di chiederli con il tè, tradizionalmente british: gli scozzesi li accompagnano esclusivamente al caffè. Deliziate i vostri palati con un buon whisky scozzese, qui infatti è considerato bevanda nazionale. La sua preparazione è un’arte che viene tramandata da generazioni, ogni regione di produzione ha aromi e sapori diversi e per assaggiarne tutte le sfaccettature è consigliabile dedicare qualche ora a un tour delle distillerie.